Dalla cava al deposito

dalla consulenza tecnica alla spedizione

Materie prime selezionate

Tutto il processo di trasformazione e di lavorazione che avviene all’interno dell’azienda parte dalla selezione iniziale di  materie prime di alta qualità che arrivano dai migliori siti estrattivi del mondo.

La scelta delle cave in cui CEV si fornisce viene fatta in base alla capacità offerta dal materiale acquistato di  garantire una provata resistenza nel tempo e una eccellente resa estetica.

Consulenza tecnica

La conoscenza della pietra maturata negli anni,  e delle sue diverse caratteristiche di taglio e di lavorazione,  consente a CEV di offrire al cliente un servizio di consulenza di alto profilo per aiutarlo nella scelta del materiale e del blocco più adatti ad ottenere il risultato finale che desidera.

Un valido servizio di supporto è inoltre offerto dall’ufficio tecnico con il suo personale qualificato per l’elaborazione di disegni e di progetti in AutoCad.

Taglio e lavorazioni

Nel laboratorio di CEV, vero cuore pulsante dell’azienda , i marmi e i graniti provenienti da tutto il mondo vengono lavorati utilizzando moderni macchinari a controllo numerico che permettono di realizzare un prodotto di alta qualità grazie alla precisione del taglio e alla perfezione nella cura del dettaglio.

L’utilizzo di software dedicati consente di ottenere finiture uniche nelle lavorazioni per un oggetto in pietra dal valore esclusivo adatto alla realizzazione di ambienti dal design contemporaneo e innovativo.

Spedizione e logistica

L’ultimo passaggio ma non il meno importante, consiste nel far giungere a destinazione il lavorato finito in tutta la sua integrità e bellezza.

Per questo ci impegniamo a fornire un packaging accurato e sicuro in grado di proteggere la pietra nel suo viaggio dal nostro magazzino alle sedi finali dei nostri clienti che operano in tutto il mondo.

le nostre

certificazioni

Politica Sicurezza

La ditta CEV srl con il presente documento intende:

  • esprimere la propria volontà di ottemperare alle esigenze di sviluppo economico e creazione di valore con la tutela della salute e sicurezza sul lavoro;
  • esplicitare le linee guida aziendali per la suddetta tutela;
  • condividere con le parti interessate (dipendenti, collaboratori, clienti, fornitori…) i relativi principi gestionali;
  • fornire il riferimento per mantenere attivo e implementato un Sistema di gestione della sicurezza conforme a quanto previsto dalla norma BS OHSAS 18001

Questo obiettivo si concretizza nei seguenti principi gestionali:

  1. rispettare la legislazione vigente, la normativa di riferimento e le procedure aziendali in materia di sicurezza;
  2. utilizzare mezzi, attrezzature e materiali che presentino caratteristiche conformi alla legislazione di sicurezza vigente;
  3. provvedere al mantenimento della sicurezza nei luoghi di lavoro;
  4. prevenire gli infortuni e le malattìe professionali;
  5. promuovere e perseguire, in tutte le attività aziendali, il miglioramento delle prestazioni e dei risultati relativi alla sicurezza;
  6. prevenire e correggere qualsiasi situazione pericolosa, promuovendo la loro segnalazione e implementando sistematicamente l’analisi delle cause e dei possibili rimedi;
  7. diffondere all’interno dell’azienda, mediante una costante azione di sensibilizzazione, una cultura volta alla messa in atto di forme di comportamento corrette sotto il profilo della sicurezza;
  8. sviluppare a tutti i livelli aziendali, mediante la formazione e l’informazione, le competenze professionali e l’impegno a operare nel rispetto delle procedure di prevenzione e protezione;
  9. operare per il raggiungimento di una consapevolezza generalizzata che la responsabilità della sicurezza è affidata a tutti i lavoratori, ai vari livelli aziendali, ciascuno secondo le proprie competenze;
  10. assicurare il coinvolgimento e la partecipazione del personale al processo di miglioramento continuo e alla prevenzione in materia di sicurezza;
  11. consultare il personale, nei modi previsti dalle norme di legge e dal Sistema di gestione, in merito alla valutazione dei rischi, alle misure di prevenzione e protezione, ai risultati delle analisi statistiche sugli infortuni, ai programmi di formazione, informazione e addestramento, agli obiettivi e programmi di miglioramento;
  12. eseguire periodici audit e ispezioni sulla sicurezza, controllando le attività operative, la documentazione formativa e informativa, la valutazione dei rischi e i piani per la prevenzione e il miglioramento;
  13. verificare in modo continuativo la gestione della sicurezza, attraverso l’analisi critica dei risultati conseguiti e la revisione dei princìpi sopra riportati e del Sistema di gestione.